Uncategorized

Campagna contro il femminicidio

Mi piace farmi fotografare e la mia fotografa preferita Susan Venturi mi ha già dato tante soddisfazioni.

Ma questa volta c’era la possibilità di farlo per una buona causa, una buonissima causa.

Veronica Maltoni sta cercando volontarie per una campagna contro il femminicidio, un’idea nata dopo la pessima uscita del parroco di Lerici.

Letto questo post dove Veronica spiega i dettagli della campagna, io e Susan partiamo per il nostro shooting.

E questo è il risultato. 

Grazie Veronica!  😉

Immagine

Annunci
Uncategorized

Lo spritz sottratto incautamente

Ogni tanto mi viene la curiosità di scoprire se le foto che pubblico su Flickr sono state pubblicate altrove.
Così vado su Google Immagini e con la funzione “ricerca tramite immagine” esploro…
Mai trovato nulla fino all’altro giorno.

Provo la ricerca con una delle foto che registrano più visite e… Sopresa!
Ben 2 siti riportano la mia immagine e nessuno dei 2 indica né crediti né link all’originale.
Nel caso specifico, la foto è pure protetta con un copyright “tutti i diritti riservati” (al contrario delle ultime che sono coperte da una più social licenza CC BY-NC 2.0).

Questa la foto originale: http://www.flickr.com/photos/chiara75/2522723782/
Nel primo dei 2 siti (http://gallery.giovani.it/gruppi/frontend/index/gruppo/11219/tipo/foto/) la foto è pubblicata in una galleria, senza link, senza modifiche.
Tutto sommato posso credere alla leggerezza del gesto.

Ma nel secondo caso, ecco la mala fede e la “lesione dei diritti d’immagine”.
Trattasi di un blog personale, incentrato sulla cucina: http://apedoro.blogspot.it/
La pagina incriminata si presentava così:
Foto rubata
Anche in questo non ci sono né link né crediti, ma soprattutto la foto è tagliata per togliere la firma che nell’originale è in un angolo della foto.
Da notare che l’autore/autrice del blog,  nelle proprie foto, utilizza il watermark per evitare che altri le utilizzino, dimostrando una cura che non applica evidentemente alle foto altrui.

La parte avida di me ha subito preso il sopravvento e ho interpellato un avvocato per capire come muovermi.
Purtroppo mi è stato detto che essendo un sito personale, non a scopi commerciali o di lucro, sarebbe stato impossibile quantificare l’entità del danno, quindi una causa era inutile.

A quel punto, consigliata anche dagli amici fotografi del gruppo GF93, ho scritto nei commenti e all’autore del post del blog.
Se volevo avere una conferma della mala fede l’ho avuta, perché il simpatico blogger ha ordinatamente rimosso dai commenti ogni invito a togliere una foto di cui non aveva il copyright.

L’ultimo passo è stato quello di rivolgersi a chi ospita il blog.
Essendo un sito appartenente alla piattaforma Blogger, il “superiore” è niente poco di meno che Google, che fornisce un utile servizio di segnalazione contenuti inappropriati.
5 minuti per compilare il form, indicando la fonte originale della foto e l’evidente lesione del copyright, e il giorno dopo Google mi invia una mail in cui mi notifica la cancellazione non solo della foto, ma di tutta la pagina relativa al post.

Soddisfazione economica poca, ma personale tanta.
Primo per aver fatto rispettare i miei “diritti”.
Secondo per aver avuto conferma che la foto piaceva.
E sarebbe bastato questo; altre volte mi è stato chiesto l’utilizzo di una mia foto e, già ripagata dall’apprezzamento, ho dato il consenso all’uso.

Il mio è stato un caso piccolo e di poca importanza, ma il problema di come e quanto i diritti d’autore sulle foto (ma anche sui testi) siano ignorati è all’ordine del giorno.
Oltre ai blog, ora immagini (e parole) viaggiano anche su social network come Tumblr, Pinterest o il sempre presente Facebook.

Ogni volta che pubblicate qualcosa che non è di vostra proprietà, cercate di indicare l’autore e magari indicare il link alla foto.
Al grido di “fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te”.  🙂

Uncategorized

RECE: “Una vita in più” – Antonella Boralevi

Mi ero offerta di leggere un libro e farne la recensione, accettando il pacco a scatola chiusa.
Ammetto che quando ho visto il libro, ho capito che non sarebbe stata una cosa breve.
Ammetto anche il mio limite: leggo pochissimi autori italiani, e ancora meno contemporanei.

More about Una vita in più

Questa la trama del libro:
<<Un uomo solo vola da Roma a una clinica di New York: attraverso un’agenzia si è assicurato un figlio con l’inseminazione artificiale. Ma davanti al neonato grinzoso che gli ha partorito una madre in affitto messicana, e all’oscenità dell’atto di compravendita, Ernesto, 56 anni, professore universitario di matematica, fugge terrorizzato, e affida il bambino a Lola, una ragazza di sedici anni che fa le pulizie in ospedale, garantendole che a tutte le necessità del piccolo penserà lui. A Roma, le giornate di Ernesto sono riempite solo dalle lezioni all’università: la madre con cui ha trascorso tutta la vita è morta da poco, all’improvviso; Michele, giovane, bellissimo, il suo unico amore, lo ha lasciato. Ernesto capisce che deve tornare a New York, e portare a Roma Lola e il suo bambino… >>

Questo libro l’ho preso e mollato più volte; se non avessi avuto lo stimolo a finirlo, probabilmente l’avrei lasciato prima di concluderlo.
E già questo è il primo segnale negativo.
Gli elementi per catturare c’erano: New York, un bambino, una coppia alternativa, la fuga…
Ma non bastano e non riescono a dare quel pathos necessario ad indurre una lettura rapida.
I personaggi sono delineati male e si muovono in modi che si stenta a credere realistici.

In definitiva, per me è NO o, per dirla con Anobii, 1 stellina su 5.

Uncategorized

Addosso!

Il 25 aprile è uscito il cd triplo dedicato alla Resistenza, con un pensiero anche ai 150 anni dell’unità d’Italia.
Il titolo è “ADDOSSO! (L’Italia non si taglia)” e riunisce 48 fra artisti, cantautori e gruppi, che hanno partecipato gratuitamente, perchè i ricavati saranno interamente devoluti all’Anpi.

Questo l’elenco delle canzoni:

cd UNO

01. Daniele Maggioli + Paq “Mano alla bomba”
02. Briacabanda “Con la guerriglia”
03. Folli Folletti Folk “Mischione”
04. L’Insolito Clan “Inno individualista”
05. Grimoon + Rino de Michele feat. Roberto Bartoli “Vinni cu’ vinni”
06. Hazy Loper “Song of the criminals” (“Canto dei malfattori”)
07. Enrico Farnedi “Vendemmia”
08. Banda dei disertori “La ballata del Pinelli”
09. Seyidxan “Mêrdînê”
10. Redelnoir feat. Alessio Lega “Socialismo”
11. Araba Fenice “Per i morti di Reggio Emilia”
12. La Sezione “La tempesta”
13. Allocchi Emotivi “Comunisti cattivi”

cd CINQUE

01. Francobeat “La badoglieide”
02. manzOni “Maria”
03. Apocalittici Disintegrati “Lamento dei mendicanti” (live)
04. Bancale “Catrame 150”
05. Forestale Val d’Aupa “Carbone”
06. Santo Barbaro “Addio addio amore”
07. Matt Elliott “Il galeone”
08. Miss Julicka “Закрой глаза“ (“Chiudi gli occhi”)
09. Stefano Giaccone + Airportman “Non a caso”
10. Liir Bu Fer feat. Paolo Ottoboni “Racconto di un massacro”
11. Morose + Jennifer Jo Oakley “Battan l’otto”
12. My Dear Killer + The Frozen Fracture “Il mio piccolo fazzoletto di deserto fiorito”
13. Luisenzaltro “Insicurezza sul lavoro” (melogrammatica version)

cd ZERO

01. Giuseppe Righini “Carne da cannone”
02. Occhi in Apnea “Il gioco delle parti”
03. Revolution “Caos”
04. Alfaband “Ai lati d’Italia” (“Fratelli d’Italia”)
05. Piet Mondrian “Vortici di luce”
06. Pane “I conti non tornano…” (i parte)
07. Collettivo Ginsberg “Come quando fuori piove”
08. Sparkle in Grey “Sunrising”
09. Cuentas Claras “La libertad”
10. Luca Fiore “24 giugno 1976”
11. Ratafiamm “Verso fine aprile”
12. Pane “I conti non tornano…” (ii parte)
13. I Camillas “La regola”
14. Giacomo Toni “Il peggio del peggio”

Per avere il triplo cd, a soli € 15,00, si può mandare una mail a anpisantarcangelo@libero.it o contattare Ribéss Records